TUTTI IN CAMPO

Al via la seconda giornata del campionato di serie C1 che vedrà impegnata la formazione gialloverde con il CAS Reggio Calabria, formazione retrocessa dalla serie B.

Gara impegnativa per le Aquile Enna che tra l’altro dovranno fare a meno di molti giocatori a causa degli infortuni occorsi nello scorso turno.

Il calcio d’inizio è previsto per le 15.30 al campo Tino Pregadio di Enna.

La giornata odierna vedrà anche impegnati i ragazzi delle giovanili che, per il secondo anno consecutivo, vestiranno la maglia della Nissa grazie alla fruttuos collaborazione nel campionato di under 16.

Gli atleti ennesi scenderanno in campo con i loro coetanei Nisseni sotto la guida del tecnico Fabrizio Blandi, ma già la collaborazione dell’anno scorso ha portato dei frutti, infatti anche con la under 18 nissena giocheranno tre promesse del rugby Ennese la seconda linea Tirrito Daniele (detto Titano) il 3/4 Russo Matteo e il mediano di mischia Spena Simone agli ordini di coach Alessandro d’antona allenatore che fino alla scorsa stagione a seguito, con ottimi risultati, la prima squadra delle Aquile.

 

Annunci

PASSA L’AMATORI CATANIA 1963

Aquile-amatori ct

Prima di campionato amara per le Aquile Enna che cedono 10-41 contro l’Amatori Catania 1963.

Partita subito in salita per i gialloverdi, che già ampiamente rimaneggiati, sono costretti a sostituire per infortunio il pilone Schimmenti dopo appena 3 minuti di gioco.

Gli etnei si portano subito in vantaggio con Rountree al 5 di gioco, ma non riescono a piazzare la trasformazione.

I gialloverdi tengono il campo e riescono ad accorciare le distanze con un piazzato di Comito dai 20 metri al 10 di gioco.

Negli ultimi dieci minuti del primo tempo gli etnei dilagano e marcano tre mete.

Nel secondo tempo le Aquile Enna sembrano avere maggiore voglia e marcano una meta con Emma, trasformata da F. Maggio.

Gli etnei ne hanno di più e marcano altre due mete sul finale.

Tabellino

5’ M Rountree

10’ P Comito (EN)

23’ M Vasta

31’ M Rountree

34’ M Vasta T Colajanni

42’ M Caruso T Colajanni

15’ st M Emma T da F. Maggio

23’ st M Franci

31’ st M Puglisi T Colajanni

Aquile Enna

15 Giuffrida

14 Restivo

13 Comito

12 Giunta

11 Speziale

10 Maggio F.

9 Polino

8 Emma

7 Campisi

6 Lo Giudice

5 Gioia

4 Vigni

3 Schimmenti

2 Vetri

1 Gioveni

16 Picarella

17 Vigneri

18 Maggio M.

Amatori Catania 1963

15 Puglisi

14 Rountree

13 Vasta

12 Colajanni

11 Franci

10 Trimarchi

9 Ayari

8 Scinardo

7 Viscuso

6 Caruso

5 Minnì

4 Piazza

3 Vincenzino

2 Gennaro

1 Samperi

16 Pinna

17 Costanzo

18 Scinardo

19 Sanfilippo

20 Russo

21 Bonnici

22 Fassari

Photo Credits: Biagio Virlinzi. album https://www.facebook.com/media/set/?set=a.990389257769753.1073741992.359263994215619&type=1&l=4420bb1079

SI RIPARTE

playoff01_formatohomeTutto pronto al via del campionato di serie C1 che domenica 8 ottobre vedrà impegnata la compagine gialloverde.

Le Aquile Enna affronteranno la prima partita in casa contro l’Amatori Catania 1963 del professore Trovato.

Sarà un campionato difficile per i ragazzi delle Aquile Enna che dovranno vedersela oltre che con gli etnei anche con Ragusa Union, Palermo Rugby, Cas Reggio e Lions Messina.

Giuseppe Milano, neo eletto presidente,  presenta così la stagione: “società, tecnici e ragazzi sono consapevoli della difficoltà che dovranno affrontare in questo campionato, ma siamo certi che metteranno tutto quello che hanno in campo per fare tesoro di ogni esperienza”.

Vi aspettiamo domenica 8 Ottobre alle 15.30 al Tino Pregadio per sostenere i colori gialloverdi.

 

SIAMO IN C1

play-off_-Formato-HOME_-fiamma-aquileLa notizia era ormai nell’aria da qualche giorno, ma con l’arrivo dell’ufficialità non può che esserci grande soddisfazione in casa delle Aquile Enna per il ripescaggio in serie c1.
Dopo l’ottima stagione dello scorso anno, che ha visto sfumare la promozione all’ultimo incontro, le Aquile Enna, complice la fusione delle squadre ragusane, farà il salto si categoria.
Giuseppe Vigneri, presidente della compagine gialloverdi, commenta “un risultato, che nonostante sia arrivato solo tramite il ripescaggio, può dirsi ampiamente meritato sul campo. Lo scorso campionato la squadra ha lottato fino all’ultimo per la promozione ed è stata alla fine premiata”.
Gli fa eco anche il vice presidente Salvatore Ferrarello “siamo molto felici per la promozione, siamo consapevoli che il prossimo anno sarà molto duro ed il livello delle squadre da affrontare sarà certamente diverso rispetto a quello cui siamo abituati, però faremo il possibile per onorare il campionato, metteremo in campo tutto ciò che abbiamo contro le formazioni che sulla carta sono più organizzare di noi”.
Gli ennesi si troveranno impegnati nello stesso girone di Palermo, Ragusa Rugby, Fiamma Cibali, Reggio Calabria e CLC Messina.
I gialloverdi inizieranno la preparazione atletica il prossimo 28 agosto per farsi trovare pronti alla categoria superiore.
L’attività delle Aquile Enna non sarà limitata alla prima squadra, ed alla compagine femminile, ma sarà incentrata anche ed in modo sempre maggiore sul settore giovanile, considerato il vero volano per la crescita sportiva cui la squadra ennese mira.

TRE GIORNI FANTASTICI

Enna rugby festival 2017 _ Formato HOME
Si è conclusa la terza edizione dell’Enna Rugby Festival che si è confermata, ancora una volta, una grande festa di sport e solidarietà.

La giornata di venerdì è stata certamente quella più emozionante. L’intento era quello di proporre il rugby unificato nel quale normodotati e disabili potessero giocare insieme per superare ognuno i propri limiti.

Una giornata che ha riempito il cuore di tutti e che non sarebbe stata possibile senza la partecipazione dei ragazzi delle associazioni Montika Ippoterapia, Special Olympics ed alla Coop. Sociale La Contea.

Le attività sono state immaginate e gestire con la stretta collaborazione del consigliere regionale FIR Andrea Lo Celso, del tecnico regionale FIR Salvo Garozzo e del tutor dell’Accademia FIR Antonio Cuddè.

Gaetano Emma, responsabile dell’attività per le Aquile Enna, riferisce “sono ancora emozionato per quanto ho visto in campo venerdì. La gioia e l’entusiasmo di questo pomeriggio ci daranno la forza per andare avanti e tentare un progetto comune con le realtà coinvolte. Il mio ringraziamento, e quello della mia squadra, vanno all’amministrazione comunale nella persona dell’assessore Paolo Di Venti, ad Andrea di Mattia dell’associazione Montika, a Vanessa Mancuso e Flavio Giaimo della Coop. Soc. La Contea e a Natale Saluci di Special Olympics”.

La giornata di Sabato è stata quella dedicata interamente ai tornei Old e Seven maschile. La Old ha visto la partecipazione oltre alla squadra delle Aquile Enna, ad una franchigia formata degli amici dell’Amatori Catania, del CUS Catania e del Syrako.
La partita, conclusa in parità, è stata il preludio di un ricco terzo tempo.

La giornata è proseguita con il torneo Seven che ha visto sfidarsi le Aquile Enna, i Drunken Pigs, i Tauri di San Cataldo, i Bulls Vittoria, i Manzi Scoglitti, gli Elimi di Trapani e la squadra Pallamano Enna fresca di promozione che ha voluto cimentarsi in uno sport alternativo.

Il torneo si è volto fino alla sera, ed ha visto trionfare le Aquile Enna che in una finale tirata ha superato in finale i Drunken Pigs. Al terzo posto si sono affermati a sorpresa proprio i ragazzi della Pallamano Enna, che battono nella finale per il terzo posto i Tauri San Cataldo in notevole crescita rispetto allo scorso torneo. Per gli Elimi, i Bulls e i Manzi, alla prima esperienza pubblica, è stata certamente un’ottima occasione di confronto con realtà più organizzate.

A commentare i tornei i ragazzi di Delinquenti Prestati al Mondo della Palla Ovale e Non Professional Rugby. A chiudere il torneo, la gara femminile Aquile Enna – Cerbere San Cataldo, conclusa in pareggio.

Il festival è stato inoltre l’occasione per assegnare i premi stagionali ai giocatori e alle giocatrici delle Aquile Enna.
A meritare il riconoscimento sono stati:
Gabriele Emma miglior giocatore Under 8;
Fabio Savoca miglior giocatore Under 12;
Mattia Di Maio miglior giocatore Under 14;
Marta Messina migliore giocatrice Under 16,
Davide Di Gangi miglior giocatore Under 18;
Marika Ruffo miglior giocatrice Senior;
Alessandro Ferro, premio presenza Senior;
Mohamed Konate, miglior giovane Senior;
Gaetano Emma, miglior marcatore Senior;
Bruno Vetri, uomo spogliatoio Senior;
Francesco Maggio, miglior giocatore Senior.

Dalla società affermano “Il festival è stato il modo migliore di chiudere un anno molto intenso per le Aquile, sia da un punto di vista societario che sportivo. Ma se tanto è stato fatto molto resta ancora da fare! La dirigenza è già pronta a programmare la prossima stagione su delle ottime fondamenta.

Con l’occasione ci teniamo a ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile l’evento, ed in particolare l’amministrazione comunale, i medici che ci hanno seguito nel corso dell’evento, le società sportive che hanno partecipato con entusiasmo, le associazioni, i nostri commentatori di eccezione, i ragazzi di Beddaradio, ma soprattutto i ragazzi che hanno creduto nell’evento e che si sono spesi per la sua riuscita. Senza ognuno di voi tutto ciò sarebbe stato impossibile. Al prossimo anno!”

ENNA RUGBY FESTIVAL 2017

Enna rugby festival 2017_ Formato HOME

Fervono i preparativi per il prossimo Enna Rugby Festival. L’evento, giunto alla sua terza edizione, si svolgerà presso il campo Tino Pregadio di Enna Bassa, dal 26 al 28 Maggio.

I ragazzi delle Aquile Enna, grazie al supporto offerto dall’amministrazione comunale, si sono messi in moto per realizzare un evento che ambisce a diventare punto di riferimento per la Sicilia della palla ovale.

In questa edizione gli organizzatori vogliono porre l’accento sulla forte capacità integrativa e sociale di uno sport come il rugby, ed infatti hanno previsto nel pomeriggio di venerdì 26 maggio, un incontro con diverse associazioni che si occupano di disabilità.

Gli organizzatori si dicono entusiasti e ci tengono a presentare il progetto. “Idea nasce dalla consapevolezza che nel nostro sport la cosa più importante è affrontare i propri limiti dando tutto quello che si ha per tentare di superarli. Questo principio vale per lo sport ma vale ancora di più per la vita. Con questo spirito abbiamo pensato di invitare diverse realtà del nostro territorio per portare avanti questo progetto comune.”

All’iniziativa parteciperanno L’associazione Vita21, la Coop. Soc. La Contea, l’associazione Montika, nonché una delegazione dell’ass. Special Olympics di Gela.
A seguire la serata proseguirà con il consueto terzo tempo, nel corso del quale verranno premiati i migliori giocatori della stagione di tutte le categorie.
Una vera festa del rugby ennese insomma.

Il festival proseguirà il sabato con una giornata ricca di tornei, dalla old al seven maschile. Diverse le compagini siciliane che hanno confermato la loro presenza. Anche la giornata di sabato verrà conclusa con un ricco terzo tempo, animato dagli amici di Beddaradio.

A concludere i tre giorni di evento, la domenica mattina vedrà in campo il torneo femminile con ragazze provenienti da tutta l’isola.

I tornei verranno commentari da commentatori d’eccezione, dalla capitale arriveranno Andrea Papale e Valerio Amodeo, gestori di due delle pagine più seguite del mondo ovale: delinquenti prestati al mondo della palla ovale e non professional rugby, che metteranno la loro preparazione e simpatia al servizio del festival.

Non perdete l’occasione di sostenere l’evento e lo sport ennese.
Ci vediamo al Tino Pregadio il 26 – 27 – 28 Maggio!

www.ennarugbyfestival.it
www.facebook.com/ennarugbyfestival

TEMPO DI TIRARE LE SOMME

01-_-fiamma-aquile-_-2016-17-_-formato-home

Volge al termine un’altra stagione di rugby, la prima per la nuova realtà ennese. Bilancio positivo per la prima squadra che ha visto centrare l’obiettivo minimo dei playoff con due giornate d’anticipo nella stagione regolare.

I gialloverdi hanno affrontato i playoff giocando al meglio delle proprie potenzialità, restando in corsa per la promozione in serie C1 fino all’ultimo doppio confronto, dove sono dovuti arrendersi di fronte ai più esperti ragazzi del Padua Ragusa che mantengono la categoria.

Il bilancio è ancora più positivo se si considerano le dinamiche del gruppo che si è formato nel corso della stagione. “Quest’anno – dice Angelo Rizza, responsabile della prima squadra – abbiamo avuto un ricambio generazionale quasi totale, un gruppo tutto nuovo, che riconferma solo pochi elementi che hanno disputato le ultime stagioni a discapito dei tanti ragazzi provenienti dal settore giovanile che si sono imposti in maniera constante e con ottimi risultati”.

Il gruppo è infatti giovanissimo, per lo più formato da ragazzi nati dal 96 al 99, ed alla prima esperienza in un campionato di serie C. Gruppo, peraltro arricchito dalla presenza di quattro ragazzi richiedenti asilo venuti in Italia a cercare fortuna, che si sono perfettamente integrati.

Continua Angelo Rizza esprimendo “Un ringraziamento a tutti quelli che hanno reso possibile questa stagione ad iniziare dalla società, allo staff tecnico con i due allenatori D’Antona e Comito e al preparatore atletico Parrinello che dal mese di luglio hanno preparato al meglio tutta la stagione, ed infine tutti i ragazzi che con impegno hanno raggiunto questo risultato. L’auspicio è che quanto costruito in questa stagione sia solo un punto di partenza, per riuscire in futuro a raggiungere obiettivi ancora più prestigiosi”.

Seppure la stagione agonistica della prima squadra si è conclusa, gli sforzi dello staff e della società sono volti alla realizzazione del terzo Enna Rugby Festival che si terrà ad Enna il 26 – 27 – 28 Maggio 2017 al Campo Tino Pregadio.

BELLA DOMENICA DI SPORT

giovanili01 _ Formato HOME
Nella mattinata di domenica 7 Maggio si è tenuto sul campo degli amici della Nissa un allenamento congiunto under 8 che ha visto protagonisti i Tauri San Cataldo e le Aquile Enna. Divertimento e tanto tifo da parte dei genitori di entrambe le società.

A portare avanti il progetto di collaborazione il responsabile del settore giovanile Gioveni. Il quale si dice soddisfatto dell’uscita sul campo della Nissa: “i miei ragazzi si sono divertiti, nello spirito sportivo si sono fatte squadre miste equiparando i bambini per capacità, questo ha dato vita a uno spettacolo che ha coinvolto i genitori che hanno tifato ed incoraggiato i ragazzi indipendente dal fatto che fossero avversari o compagni dei figli. Questa per me è stata la più grande vittoria. Ho visto dei genitori/tifosi che si sono divertiti e a fine gara nessuno ha chiesto chi avesse vinto”.

giovanili02 _ Formato HOME

A vincere è stato il rugby, lo sport e la voglia di fare festa con dei bambini che sono il presente ed il futuro di un movimento in crescita. Il responsabile prosegue con una promessa: “Presto organizzeremo una giornata in cui genitori e figli giocheranno insieme sul campo perché il rugby non è solo uno sport ma una filosofia di vita”.

Seguite i nostri aquilotti e lasciatevi coinvolgere dal movimento!

SVANISCE IL SOGNO C1

padua aquile_play off_ Formato HOME

Brutta prestazione per i ragazzi delle Aquile Enna che, sul campo del Padua Ragusa, vengono travolti 60-12. I gialloverdi restano in gara solo mezz’ora, ma poi vedono gli azzurri di casa dilagare.

I gialloverdi, con una formazione ampiamente rimaneggiata, è arrivata alla partita clou senza riuscire a recuperare tanti infortunati.

La sconfitta, con una squadra ben organizzata che vanta 50 anni di esperienza, non potrà che essere un punto di partenza per il movimento ennese.

RISULTATO BUGIARDO

play off_ aquile padua_ Formato HOME

Non basta una bella prestazione delle Aquile per superare un Padua più concreto e cinico. Al Tino Pregadio la gara di andata valevole per la promozione in C1 si chiude sul 12-26 per la formazione ospite.

Primo tempo giocato a ritmi bassi da entrambe le formazioni, forse provate dalla lunga sosta. La gara viene sbloccata da una meta trasformata della formazione iblea nei primi minuti.

Gli ennesi però non si perdono d’animo e pareggiano dopo appena 5 minuti,
con una meta di Angelo Rizza bravo a concretizzare un’azione prolungata della mischia. Di Gangi trasforma senza difficoltà.

Dopo una serie di errori da una parte e dall’altra, i ragusani si organizzano per sfondare di mischia e marcano una meta al 15′.

Il finire del primo tempo si chiude con gli ennesi in attacco, senza riuscire però
a superare l’ottima difesa del bianco azzurri. Il primo tempo si chiude con un parziale di 7-12.

Nella ripresa, proprio quando i gialloverdi sembrano essere in grado di ribaltare il risultato, i ragusani approfittano di alcune disattenzioni e marcano due mete trasformandole entrambe.

Proprio allo scadere Guillermo Bardaji, alla sua ultima partita in gialloverde,
saluta con una bella meta in tuffo. Comito mette a lato la trasformazione, e la gara si conclude col risultato di 12-26.

Nonostante la sconfitta i ragazzi di D’Antona sono certi di potersi giocare le ultime chance in casa del Padua.